Urbanistica

Urbanistica ed Edilizia

Responsabile Arch. Antonio Colantonio
 

Orari Mattina Pomeriggio
Lun 10- 13.00 -
Mar 10- 13.00 15.30 - 17.00
Mer 10- 13.00 -
Gio 10- 13.00 15.30 - 17.00
Ven 10- 13.00 -
Sab -
 

 

Visure catastali

Cosa è
E' un servizio attraverso il quale il cittadino, o chi per esso, può richiedere una o più visure catastali per immobili situati nel territorio di competenza del Comune.

Come fare
Le visure catastali vanno richieste all'Ufficio del Territorio di Avezzano (catasto) sito in Via Parri;
Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito http://www.agenziaterritorio.it/
 

Espropriazioni

Cosa è
L'espropriazione è un procedura volta al trasferimento forzato della proprietà di un immobile destinato ad essere utilizzato per pubblica utilità, previa la corresponsione di un'indennità al proprietario.| La legge |

Come fare
In linea generale la procedura inizia con l'approvazione da parte dell'ufficio tecnico Comunale che dichiara l'immobile di pubblica utilità e conseguente atto amministrativo avvia la procedura di esproprio, eventualmente lo stesso U.T.C. ne può autorizzare l'occupazione temporanea per urgenti motivi.
Successivamente si determina un'indennità provvisoria da corrispondere agli aventi diritto e viene offerta a questi nei modi e nei tempi previsti dalla legge.
A questo punto può verificarsi che:

A) Il proprietario avente diritto accetta l'indennità e firma l'atto di cessione volontaria e di conseguenza il Comune provvede ad emettere il decreto di espropriazione per l'immobile.

Richiesta scarichi fognari

Cosa è
In linea generale è l'autorizzazione che si rilascia all'interessato per realizzare l'impianto di scarico delle acque reflue allacciandosi alla rete fognaria.
N.B. (è obbligatoria per le nuove costruzioni) 
 
Come fare
La richiesta di allaccio alle reti tecnologiche, fogna ed acquedotto, deve essere richiesta al Consorzio Acquedottistico Marsicano con sede in Via Pertini - Avezzano - Tel. 0863-45891;
 
Qualora lo scavo per l'allaccio lo si effettua con mezzi propri al Comune deve essere richiesta l'autorizzazione per la manomissione del fondo stradale, previo deposito cauzionale di Euro. 51,65/mq che verrà restituito dopo il ripristino stradale;

N.B. (in genere è necessario presentare insieme alla richiesta per la manomissione del fondo stradale il nulla osta per l'occupazione temporanea del suolo pubblico, proprio in virtù dell'esecuzione materiale dei lavori) 
 

Denuncia di inizio attività

Cosa è
E' una procedura semplificata per la realizzazione di opere edili minori, attraverso la quale, il dirigente competente, autorizza il cittadino-propietario alla trasformazione del bene.
 
Generalmente i casi interessati dalla denuncia di attività edilizia (D.I.A.) sono:
Opere di risanamento conservativo e di manutenzione straordinaria degli edifici, realizzazione di recinzioni, muri di cinta e cancellate, opere edilizie interne a singole unità immobiliari, impianti tecnologici, parcheggi privati ed ogni qual volta il P.R.G.C. lo preveda.
 
N.B. (in ogni caso non si può usufruire ella D.I.A. su immobili vincolati) 
 
Come fare
La Denuncia di inizio attività deve essere presentata, personalmente o per posta, da un tecnico progettista abilitato ( architetto, ingegnere, geometra) autorizzato dall'interessato (cittadino-propietario).
 

Certificato di destinazione urbanistica

Cosa è
Sulla base delle norme del Piano Regolatore Generale Comunale (P.R.G.C.) e delle sue varianti,  ogni terreno all'interno del territorio Comunale ha una sua precisa destinazione urbanistica, (zona agricola, verde, edificabile, ecc.).
Tramite apposita modulistica il cittadino interessato può richiedere all'ufficio tecnico, il certificato di destinazione urbanistica (C.D.U.) di uno o più terreni (particelle catastali) ricadenti nel territorio Comunale.   
 
Come fare
Occorre inoltrare una richiesta (in bollo) usando l'apposita modulistica, In cui si specificano gli indicativi catastali dei terreni di cui si vuole conoscere la prescrizione urbanistica.
L'istanza va presentata all'ufficio tecnico Comunale, con allegata la ricevuta di pagamento dei diritti di segreteria, lo stesso ufficio provvederà in breve tempo alla verifica ed al rilascio del certificato che avrà validità di un anno.
 

Comunicazione inizio e fine lavori

Cosa sono
Sono comunicazioni necessarie da fare all'ufficio tecnico Comunale a seguito del rilascio di concessione o autorizzazione edilizia, oppure, della denuncia di inizio attività. In questo modo l'interessato attesta all'ufficio competente l'inizio o la fine dei lavori in oggetto alle precedenti richieste. 
 
Come fare

Il proprietario dell'immobile o il progettista incaricato si deve recare allo sportello dell'ufficio tecnico Comunale e consegnare la comunicazione fatta su apposito modello.
 

 

 

MODULISTICA
 

Comunicazione lavori

Cosa è
E' una comunicazione che viene fatta all' U.T.C. quando sull'immobile si eseguono piccoli interventi ed opere di ordinaria manutenzione che non necessitano di alcun tipo di permesso specifico.
 
Come fare 
L'interessato deve fare una comunicazione in carta semplice e indirizzata all'ufficio tecnico del Comune (U.T.C.), dove si specificano gli interventi che si andranno a realizzare.
  
Modulistica disponibile

Richiesta di agibilità e abitabilità

Cosa è
Affinché gli edifici o parti di essi possano essere utilizzati regolarmente è necessario che il proprietario richieda al termine dei lavori il certificato di abitabilità o di agibilità a secondo dell'uso dei locali (abitabilità in caso di residenza, agibilità in tutti gli altri casi):
Tale certificato attesta che le  gli edifici o parte di essi e gli impianti installati negli stessi sono a norma con vigenti leggi di sicurezza, igiene e salubrità.
  
Come fare 
Per ottenere il certificato di abitabilità/agibilità occorre che un soggetto legittimato si presenti all'ufficio urbanistica del Comune o al protocollo, ed inoltri una richiesta (in bollo) su apposito modello, redatta da un professionista abilitato e completa di documentazione allegata, ivi compresa la ricevuta di versamento per i diritti di segreteria.
In seguito il dirigente dell'ufficio urbanistica dopo aver fatto le dovute verifiche comunicherà, a mezzo raccomandata, all'interessato l'esito della richiesta.
 
Costi

Richiesta di permesso a costruire

Cosa sono
Per poter dar seguito ad alcuni tipi di  interveti edili su di un immobile o di un terreno, bisogna richiedere all'Ufficio Tecnico Comunale un permesso di costruire, atto, mediante il quale il dirigente competente acconsente alla realizzazione delle opere in oggetto all'istanza fatta dall'interessato.
 
In linea generale gli interventi interessati da questo tipo di richiesta sono:
Ristrutturazioni edilizie, manutenzione straordinaria, nuove costruzioni anche prefabbricate, opere di restauro e risanamento conservativo, concessione agli scarichi, involucri mobili insistenti nel suolo pure se privi di ormeggio fisso, demolizioni, esposizione di materiali a cielo libero, ecc.
 
Quindi, secondo il tipo di intervento da operare si farà uso del modulo di richiesta nella forma di, permesso di costruire.
  
Come fare

Accesso ai documenti

Cosa è
E' la funzione per la quale ogni persona fisica o giuridica, istituzione, associazione ed organizzazione può esercitare il diritto di accesso agli atti municipali, nelle forme e nei modi previsti dal relativo regolamento, così facendo si assicura la trasparenza dell'operato amministrativo del Comune. L'accesso agli atti si esercita nella forma di estrazione di copia dello stesso previo pagamento dei costi relativi alla riproduzione, oppure, con la richiesta della sola visione degli stessi e la firma di un documento di "presa visione".
N.B. ( Nello specifico il proprietario o il progettista incaricato possono richiedere all'ufficio tecnico, tramite l'apposito modello, lo stato di avanzamento di una pratica edilizia).

COMPETENZE

Tutto quello che riguarda la pianificazione urbanistica ed, in particolare, delle procedure di approvazione del Piano Regolatore Generale Comunale ed eventuali varianti.

Procedure di espropriazione, occupazione d'urgenza ed asservimento.

Ricezione delle denunce di inizio attività (D.I.A.) e delle domande per il rilascio di permesso di costruire, e, di ogni altro atto di assenso ivi compresi il certificato di agibilità, comunicazioni inizio e fine lavori e smaltimento rifiuti edili e denuncie degli scarichi.

Rilascio di certificazioni attestanti l'idoneità alle normative ed i provvedimenti a carattere urbanistico ivi compreso il certificato di destinazione urbanistica.

Gestione e Consultazione delle pratiche d'archivio, visione e riproduzione del materiale cartografico, rilascio visure catastali, accesso ai documenti amministrativi inerenti il settore dell'urbanistica ivi compreso lo stato di avanzamento delle pratiche edilizie.
Informazioni utili

Lo schema di seguito riportato indica in linea generale le procedure e gli atti occorrenti ai fini dell'esecuzione delle diverse opere edilizie.

 

 

L'evoluzione demografica comunale

 Popolazione comunale ai Censimenti dal 1951 al 2001


Popolazione comunale dal 1988 al 2009